L’appello di MoveUp2021 sul Manifesto del 31 agosto 2021

Parliamo di Socialismo aderisce alla piattaforma della iniziativa del 5 e 6 settembre 2021 promossa da Move Up 2021

“Move Up 2021 si mobilita il 5/6 settembre in occasione del vertice dei ministri della salute. Il 5 alle 17 ci sarà un presidio a villa Pamphili. Il 6 dalle 17 alle 19 un webinar con la partecipazione di esponenti italiani, europei e mondiali (vd locandina). All’iniziativa hanno aderito Agorà abitanti della terra, transform, medicina democratica, forum salute Lazio, Prc, Partito del Sud, Laboratorio Sud. Ai cittadini ribadiamo la necessità di sospendere i brevetti immediatamente e senza limiti, di garantire subito la disponibilità dei vaccini per tutti, di costruire/ricostruire servizi sanitari pubblici, cosa che i ministri della salute, specie “occidentali”, non hanno voluto fare “

Basta, con le vostre conferenze , i vostri vertici, i vostri poteri, i vostri programmi mistificatori, il vostro operato impunito. Il sistema che avete imposto ai popoli della Terra con la violenza, le guerre, gli accaparramenti delle terre e delle acque, i mercati competitivi, la finanza globale coloniale, il dominio delle imprese GAFAM e BIG PHARMA….è fallito.

Siete dei predatori. Avete dimostrato, a partire dello sfacelo agli inizi degli anni ‘70 del vostro sistema finanziario internazionale, di essere incapaci di risolvere i problemi “mondiali”, da voi stessi creati, nell’interesse di tutti, dei diritti umani e sociali universali, della salvaguarda della vita del Pianeta. Siete stati e restate dei predatori.

Non avete garantito la sicurezza di vita (del lavoro, alimentare, sanitaria, idrica, energetica, civica….) per tutti gli abitanti della Terra , ma avete pensato solo alla vostra sicurezza. In particolare, attribuendo nel 1990 ai soggetti privati il diritto di proprietà intellettuale privata a scopo di lucro sul vivente e, pari tempo, sull’Intelligenza Artificiale avete stravolto il divenire della vita e privatizzato la conoscenza, lo spirito della vita. Avete commesso uno dei più nefasti errori della storia.

Siete degli irresponsabili. Avete abbandonato i principi fondatori del costituzionalismo politico, sociale ed umano centrati su libertà, giustizia, uguaglianza, solidarità, fraternità, democrazia ed avete condannato il futuro della comunità di vita della Terra all’arbitrio senza limiti dei gruppi sociali dominanti , cui avete svenduto il potere sulla vita.

Avevate promesso solennemente, con l’Agenda ONU 2000-2015 (Gli Obiettivi dello Sviluppo del Millennio) e poi l’Agenda ONU 2015-2030 (Gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile), che “nessuno sarebbe stato lasciato da parte”.

Ebbene, con grande ipocrisia e cinismo

— avete continuato a spendere centinaia di miliardi di dollari l’anno nel settore militare(nel 2020 avete raggiunto il record di due trilioni )

– quasi tre miliardi di esseri umani sono ancora senza copertura sanitaria di base e rischiano (secondo l’OMS) di diventare cinque miliardi nel 2030;

– solo il 2% della popolazione dei paesi detti poveri, cioè impoveriti, sono stati ad oggi vaccinati nel mentre la percentuale supera il 60% nei paesi detti ricchi, cioè arricchitisi con la predazione delle risorse del pianeta;

– si stima che le popolazioni dei paesi impoveriti potranno raggiungere il livello minimo di immunità di gregge contro il Covid-19 verso la fine del 2024-2025, allorché i profitti delle imprese farmaceutiche private detentrici dei brevetti superano già 50 miliardi di dollari

– più di 2 miliardi sono senza accesso all’acqua potabile e 4,2 miliardi non hanno accesso regolare, continuo e sicuro all’acqua buona per usi umani. Inoltre più di 4 miliardi non dispongono di alcun servizio igienico sicuro, individuale e/o pubblico (secondo l’ONU-Acqua)

Invece , siete stati molto bravi, grazie alle vostre guerre nel mondo, a distruggere Stati o ‘comunità di popoli” come l’Irak, la Siria, lo Yemen, la Libia, Il Sudan, il Libano, l’Afghanistan, la Palestina e a destabilizzare la maggioranza degli Stati africani sud-Sahara, a ricolonizzare paesi dell’America latina, a mantenere focolai maggiori di conflitti in Asia.

Vergognatevi. Avete promosso un sistema mondiale dove otto miliardari posseggono una ricchezza monetaria uguale a quella di 3,6 miliardi di persone (corrispondente alla popolazione mondiale più povera). Avete continuato imperterriti e prepotenti, malgrado le continue allerte ( fin dal ’72) e le schiaccianti evidenze (fin dal primo vertice della Terra del 1992 sul clima e l’ambiente),nella vostra opera di distruzione delle risorse vitali del Pianeta nel nome di una sciagurata “crescita” delle vostre economie. Oggi, a causa del vostro piratesco modello capitalista di economia “sociale” di mercato, la Terra brucia, le calotte polari ed i ghiacciai si sciolgono, il livello dei mari è aumentato più di un metro, l’acqua buona per usi umani è sempre più scarsa, la siccità e la desertificazione si estendono sul globo, i migranti ambientali si contano per decine di milioni, le pandemie esplodono.

Risultato gravissimo: avete mercificato tutto, privatizzato tutto, svuotato di senso la “res publica”, il pubblico, la gioia del vivere insieme, i beni comuni mondiali, lo Stato, la bellezza della giustizia, la bontà della democrazia.

Le nostre proposte. Basta, dovete andarvene prima di essere cacciati via in malo modo. E’ inaccettabile continuare ad affidare il destino della vita del Pianeta e dei suoi abitanti a degli irresponsabili. Occorre “Liberare l’umanità e la vita del Pianeta dalla nuova predazione coloniale”. A tal fine, proponiamo di procedere alla messa in moto di processi di elaborazione e proposta di un nuovo contratto sociale mondiale. Passare ad una nuova fase costituente di pensamento e di organizzazione degli abitanti della Terra. Molteplici sono le proposte concrete possibili da promuovere in tutti i campi specie quello del lavoro (tecnologia e finanza), della salute e della sicurezza e salvaguardia della vita della Terra. Un obiettivo maggiore è giungere, sotto una forte pressione da parte dei paesi del Sud del mondo e delle migliaia di associazioni progressiste del mondo alla autoconvocazione, dai paesi che lo desiderano, di un’Assemblea speciale dell’ONU, l’Assemblea degli Abitanti della Terra, con i seguenti quattro punti all’ordine del giorno: la Nuova Dichiarazione universale dei Diritti e delle Responsabilità degli Abitanti della Terra. La sovranità appartiene al popolo/l’umanità, a tutti i popoli della Terra insieme (e non ai popoli più forti); l’abolizione dei brevetti (proprietà intellettuale) privati sul vivente e sull’Intelligenza Artificiale. La conoscenza è un bene comune universale non appropriabile; la ratificazione del Trattato d’interdizione delle armi nucleari (concezione, produzione, uso e commercio); la messa fuorilegge della finanza globale speculativa predatrice.

Di seguito il Link all’appello sul Manifesto https://ilmanifesto.it/lettere/basta-predatori-andate-via/

Locandina Iniziativa

L’appuntamento per il presidio del 5 settembre è in Largo III Giugno 1849, Roma RM, Italia, dalle 17,00 alle 19,30

la diretta del 6 settembre può essere seguita sulla pagina Facebook @network.move.up

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *